“Il penumatico” o “lo pneumatico” Zanichelli risponde

Gli Italiani vedono un futuro verde per l’auto
24 Settembre 2015
Stagione fredda alle porte, dal 15.10 si possono montare gli invernali
16 Ottobre 2015
Gli Italiani vedono un futuro verde per l’auto
24 Settembre 2015
Stagione fredda alle porte, dal 15.10 si possono montare gli invernali
16 Ottobre 2015

“Il penumatico” o “lo pneumatico” Zanichelli risponde

Secondo le grammatiche italiane tradizionali, la forma corretta “imporrebbe” l’utilizzo dell’articolo determinativo “LO” per il singolare e “GLI” per il plurale. “LO”, assieme a “I” per il plurale, si usa infatti davanti a “S” impura, “SC”, “Z”, “PS”, “GN”, “PN”, “X”, “Y”, “J” ed “I” con valore consonantico1. Quindi, ad esempio: “lo pneumatico invernale ” oppure “gli pneumatici invernali “.

Argomento chiuso? Tutt’altro. Altre grammatiche più recenti, come la Nuova Grammatica italiana di Maurizio Dardano e Pietro Trifone, basando i loro consigli sull’uso effettivo e non su regole astratte, notano che da tempo ‘il pneumatico’ è più diffuso di ‘lo pneumatico’. Nel parlato è infatti poco probabile essere mai riusciti ad ascoltare da qualcuno l’espressione “ho forato lo pneumatico”. Effettivamente già l’utilizzo del termine “pneumatico”, di per sè, non è poi così scontato in una comune conversazione, sostituito come spesso accade dal termine “gomma”.

Il tema non è così banale perché espressioni e terminologie tecniche -sopratutto quando si affrontano argomenti di propria competenza- devono necessariamente essere declinate in forma corretta per evitare, ad esempio, di porre in essere errori irreparabili: si pensi ad esempio ai testi di insegne, cataloghi e brochure utilizzati dalla rete vendita. In presenza di refusi o errori ortografici, anche evidenti, sarebbe troppo costoso ristamparli. Meglio dunque una verifica preventiva.

Continental ha quindi interpellato Zanichelli, Casa Editrice fondata nel 1859 e che dal 1922 è famosa per il suo autorevole Vocabolario della Lingua Italiana. Ha risposto al quesito il Prof Lorenzo Enriques, amministratore delegato di Zanichelli Editore, dove -tra gli altri impegni- ha seguito personalmente il settore lessicografico. Enriques conferma: “Secondo molti grammatici si dovrebbe dire ‘lo pneumatico, dello pneumatico, gli pneumatici, degli pneumatici…’, ma nell’uso comune prevalgono le forme ‘il pneumatico, del pneumatico, i pneumatici, dei pneumatici…'”2. “Di fatto”, continua Enriques, “Sia ‘lo pneumatico’ che ‘il pneumatico’ sono da considerarsi forme corrette. Purtroppo – come è possibile leggere nel nostro blog – non esiste una regola univoca del tipo….’lo psicologo’ (corretto) o ‘il psicologo’ (errato): con le parole che iniziano con “pn” molti grammatici vorrebbero che si usassero gli articoli lo, gli, uno, ma i parlanti (anche i parlanti colti) tendono a usare in via preferenziale il, i, un. Un po’ come col plurale di cacciavite: gli etimologi vorrebbero che si scrivesse ‘i cacciavite’ perché ‘cacciano’ soltanto una vite per volta. Ma i falegnami e i meccanici se ne infischiano e li chiamano ‘i cacciaviti’ probabilmente perché, come hanno imparato a scuola da altri grammatici che non sono etimologi, il plurale delle parole che finiscono in “e” si ottiene cambiando la “e” in “i”. Personalmente sto dalla parte dei falegnami e dei meccanici, non per facile populismo ma perché la lingua italiana ha molte regole e più se ne possono sfrondare meglio è”.

Ma è la conclusione del Prof. Enriques che -più di ogni altra disquisizione- risulta esplicativa: “Domani andrò a cambiare ‘i pneumatici’: sarei imbarazzato a chiamarli ‘gli pneumatici”.

Comments are closed.